L’infanzia, le emozioni, il disegno, le storie

Ecco di cosa abbiamo parlato e che cosa abbiamo vissuto con le partecipanti e i partecipanti dell’incontro sulle carte Dixit in età evolutiva.

Un piccolo focus iniziale sull’uso delle immagini come “starter” di storie nell’incontro con bambini e ragazzi, poi un caso clinico, poi ancora l’incipit di “Alice nel paese delle meraviglie” e poi, a valanga, le carte Dixit come coadiuvante grafico per facilitare la condivisione in sottogruppi delle emozioni risvegliate dalla narrazione… e poi due colleghe che tornano bambine e inventano una storia… e poi gli uditori che disegnano… e poi ancora Simona che scrive, ispirata una storia sul gruppo…

E poi…

L’idea della circolarità dell’esperienza, il calore dei partecipanti, la gioia della conduzione di un qualcosa che si trasforma sempre in modo diverso da come si era progettato (sapevatelo: non facciamo mai quello che avevamo deciso, cambiamo a seconda del gruppo che ci troviamo davanti) è quello che ci rimane di più dopo ogni incontro dedicato all’uso delle carte Dixit.

Che sia questa una prerogativa dello strumento che ci troviamo a usare?

Che sia Il nostro modo di guardare al gruppo e di non porci limiti rigidi?

Sarà che quando parliamo di storie ne vogliamo scrivere sempre una nuova?

Vi aspettiamo al prossimo incontro, il 20 febbraio 2021.

Non vediamo l’ora.

Pubblicato da Annalisa Corbo

Psychologist and Psychotherapist. Active Methods specialist.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: